Articoli e news

16/09/2013 10:21

Revisori legali e il nuovo registro

Sole 24 Ore e Italia Oggi hanno dedicato alcuni articoli di approfondimento agli adempimenti in scadenza il 23 settembre a carico dei revisori legali che vogliono iscriversi nel nuovo registro, anche alla luce dei chiarimenti pubblicati sul sito del Mef.

Leggi tutto...

16/09/2013 10:20

Enti pubblici tenuti alla contabilità civilistica

Enti pubblici tenuti alla contabilità civilistica, a seguito del chiarimento fornito in data 10 settembre dalla Ragioneria generale dello stato con la circolale n° 35 ...

Leggi tutto...

05/09/2013 12:17

Perdite su crediti concorsuali e periodo di deducibilità

L’art. 101, co. 5, secondo periodo, del D.P.R. n. 917/1986 riconosce la rilevanza fiscale delle perdite su crediti a partire dalla data di apertura della procedura concorsuale, senza, tuttavia, considerare i diversi momenti successivi – sino alla chiusura del relativo iter – in cui è possibile individuare, con ragionevole oggettività, la parte di credito effettivamente non più recuperabile.

Leggi tutto...

05/09/2013 12:14

Lease back, civilistica e principi contabili

L’operazione di “sale and lease back” rappresenta un contratto atipico con il quale un determinato soggetto cede, a fronte di un corrispettivo, un proprio bene ad una società di leasing, la quale concede il medesimo cespite, in locazione finanziaria, allo stesso venditore. Quest’ultimo, al termine del contratto di locazione, e previo esercizio del diritto di riscatto, potrà rientrare nella piena disponibilità del bene. In altri termini, l’operazione in parola – che rappresenta una particolare forma di finanziamento – permette al soggetto proprietario di un bene di ottenere della liquidità immediata, senza che ciò precluda allo stesso di beneficiare della disponibilità del bene ceduto, potendo, invece, continuare ad utilizzarlo, nello svolgimento della propria attività di impresa. Dalla vendita del bene alla società di leasing potrebbe emergere una plusvalenza, il cui trattamento contabile è definito dall’art. 2425-bis c.c., secondo cui ”le plusvalenze derivanti da operazioni di compravendita con locazione finanziaria al venditore sono ripartite in funzione della durata del contratto di locazione”.

Leggi tutto...

18/06/2013 09:29

Professionisti e indagini finanziarie con ordinanza 27/29/2013

Il Sole 24 Ore dedica un articolo ai controlli sui professionisti, in particolare quelli legati alla presunzione a favore del Fisco che trasforma i prelievi bancari senza indicazione del beneficiario in compensi non dichiarati.

Leggi tutto...

18/06/2013 09:28

Registro revisori innativi

ItaliaOggi informa che è online sul portale della revisione legale del Mef il modello RL-99 da utilizzare per l’iscrizione nella sezione ‘inattivi’ del registro dei revisori legali.

Leggi tutto...

DEBITI VERSO FORNITORI


1 - Ottenere il partitario con i saldi fornitori alla data di bilancio e riconciliare le schede o il partitario con il mastro e con il bilancio di verifica.
2 - Dal partitario selezionare un campione significativo di fornitori ed effettuare la circolarizzazione. Nella selezione tenere in considerazione:   a) i fornitori  che hanno avuto il maggior numero di transazioni durante l'esercizio;   b) i fornitori che presentano un significativo saldo <dare>;   c) gli agenti;   d) i fornitori che non sono stati circolarizzati l'anno prima;   e) i fornitori con maggiore saldo in bilancio.
3 - Ottenere una seconda copia delle lettere di circolarizzazione per gli eventuali solleciti delle risposte.
4 - Nel caso di mancata risposta entro un ragionevole lasso di tempo effettuare un secondo sollecito.
5 - In caso di impossibilità nell'ottenimento degli estratti conto dai fornitori valutare la necessità di effettuare procedura alternativa seguendo questi punti:   a) ricostruendo i saldi alla data di bilancio;   b) documentandoli con ordini, fatture e bolle;   c) verificando il pagamento successivo.
6 - Ottenute le risposte (estratti conto) effettuare la riconciliazione evidenziando le eventuali mancate quadrature. Prestare attenzione ai collegamenti con il conto "fatture da ricevere".
7 - Riportare su un w/p a 12 colonne i fornitori circolarizzati, la percentuale sul saldo totale, le risposte pervenute e la percentuale di quelle confermate, riconciliate o con procedura alternativa.
8 - Controllare se vi sono fornitori con saldo in <Dare> e nel caso:   a) accertarsi delle motivazioni attraverso colloqui con i responsabili ed indagare;   b) accertarsi che vengano correttamente esposti tra i "debitori diversi";   c) accertarsi che non siano stati registrati dei costi.
9 - Indicare separatamente i saldi verso Società controllate, controllanti, collegate e verificare che vengano correttamente esposte in bilancio.
10 - Controllare che non esistano dei fornitori con debiti "dubbi"o che comunque non verranno pagati. Nel caso, stimare l'eventuale importo non pagabile.
11 - Verificare se esistono fornitori in valuta aperti alla data di bilancio ed effettuare i seguenti controlli:   a) che siano tutti controvalutati al tasso di cambio di fine esercizio;   b) tracciare quelli circolarizzati con i dettagli dei debiti in valuta.
12 - Se significativo, effettuare un'analisi documentale delle controversie con i fornitori se di ammontare significativo.
13 - Effettuare accuratamente il test di "search" mediante la ricerca delle fatture passive pervenute successivamente alla data di bilancio ma di competenza dell'esercizio certificato; nella search effettua i seguenti controlli:   a) analisi delle fatture con importo superiore a ___ milioni per il primo mese successivo, ___ milioni per il secondo e ___ milioni per il terzo;   b) prestare particolare attenzione alle fatture relativeai servizi;   c) collegare il lavoro svolto con il conto "fatture da ricevere" e "ratei passivi";  d) redigere breve memo sui controlli eseguiti e sulle osservazioni ritenute significative.
14 - Nel caso in cui i saldi fornitori siano stati sostituiti da effetti passivi effettuare i seguenti controlli:   a) esaminare le copie degli effetti debitamente accettati;   b) verificare il pagamento successivo degli effetti maturati;   c) controllare che sia corretta la classificazione del conto (breve-medio periodo ecc.)
15 - Controllare la registrazione delle note di addebito emesse a fronte di resi su acquisti con i relativi documenti di spedizione e viceversa, nel periodo immediatamente precedente e successivo alla data di bilancio e verificare la competenza.
16 - Nel caso in cui la Società proceda a compensazione di saldi attivi e passivi verso uno stesso fornitore verificare che esistano degli accordi e che questi vengano correttamente applicati.
17 - Rivedere criticamente le note di credito ricevute dopo la data di chiusura e, se di competenza, verificarne la corretta imputazione al bilancio.

Circolarizzazione – FORNITORI

 Esempio di circolarizzazione fonte: revisione.splinder.com
 
Spettabile
(indirizzo del creditore)
 
In relazione al normale controllo della nostra contabilità, Vi saremo grati se vorrete inviare direttamente ai nostri revisori contabili:
sigg. ___________________________________________
(indirizzo)
     
l'estratto dei nostri conti con Voi alla data del _____________ Alleghiamo busta affrancata ed indirizzata per la risposta e nel ringraziarVi, distintamente Vi salutiamo.
                                      Firma