Articoli e news

16/09/2013 10:21

Revisori legali e il nuovo registro

Sole 24 Ore e Italia Oggi hanno dedicato alcuni articoli di approfondimento agli adempimenti in scadenza il 23 settembre a carico dei revisori legali che vogliono iscriversi nel nuovo registro, anche alla luce dei chiarimenti pubblicati sul sito del Mef.

Leggi tutto...

16/09/2013 10:20

Enti pubblici tenuti alla contabilità civilistica

Enti pubblici tenuti alla contabilità civilistica, a seguito del chiarimento fornito in data 10 settembre dalla Ragioneria generale dello stato con la circolale n° 35 ...

Leggi tutto...

05/09/2013 12:17

Perdite su crediti concorsuali e periodo di deducibilità

L’art. 101, co. 5, secondo periodo, del D.P.R. n. 917/1986 riconosce la rilevanza fiscale delle perdite su crediti a partire dalla data di apertura della procedura concorsuale, senza, tuttavia, considerare i diversi momenti successivi – sino alla chiusura del relativo iter – in cui è possibile individuare, con ragionevole oggettività, la parte di credito effettivamente non più recuperabile.

Leggi tutto...

05/09/2013 12:14

Lease back, civilistica e principi contabili

L’operazione di “sale and lease back” rappresenta un contratto atipico con il quale un determinato soggetto cede, a fronte di un corrispettivo, un proprio bene ad una società di leasing, la quale concede il medesimo cespite, in locazione finanziaria, allo stesso venditore. Quest’ultimo, al termine del contratto di locazione, e previo esercizio del diritto di riscatto, potrà rientrare nella piena disponibilità del bene. In altri termini, l’operazione in parola – che rappresenta una particolare forma di finanziamento – permette al soggetto proprietario di un bene di ottenere della liquidità immediata, senza che ciò precluda allo stesso di beneficiare della disponibilità del bene ceduto, potendo, invece, continuare ad utilizzarlo, nello svolgimento della propria attività di impresa. Dalla vendita del bene alla società di leasing potrebbe emergere una plusvalenza, il cui trattamento contabile è definito dall’art. 2425-bis c.c., secondo cui ”le plusvalenze derivanti da operazioni di compravendita con locazione finanziaria al venditore sono ripartite in funzione della durata del contratto di locazione”.

Leggi tutto...

18/06/2013 09:29

Professionisti e indagini finanziarie con ordinanza 27/29/2013

Il Sole 24 Ore dedica un articolo ai controlli sui professionisti, in particolare quelli legati alla presunzione a favore del Fisco che trasforma i prelievi bancari senza indicazione del beneficiario in compensi non dichiarati.

Leggi tutto...

18/06/2013 09:28

Registro revisori innativi

ItaliaOggi informa che è online sul portale della revisione legale del Mef il modello RL-99 da utilizzare per l’iscrizione nella sezione ‘inattivi’ del registro dei revisori legali.

Leggi tutto...

Trasmissione della comunicazione delle operazioni con Paesi black list

Per le operazioni effettuate dal 1.07.2010 è stato introdotto l’obbligo di comunicare le operazioni effettuate nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati o territori a regime fiscale privilegiato. Sono obbligati alla presentazione della comunicazione tutti i soggetti passivi IVA identificati, ai fini IVA, nel territorio dello Stato, che abbiano effettuato operazioni nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati o territori a regime fiscale privilegiato, individuati con DD. MM. 4.05.1999 e 21.11.2001, nel periodo di riferimento.

Il modello di comunicazione deve essere presentato esclusivamente in via telematica (vedi allegati), direttamente dal contribuente o tramite gli inter-mediari abilitati, entro la fine del mese successivo al periodo oggetto della comunicazione. L’omissione, l’incompletezza o lanon veridicità dei dati è punita con la sanzione da € 516,00 a € 4.132,00, senza applicazione del principio del cumulo giuridico.

 

Oggetto

• Il modello di comunicazione, formato dal frontespizio e da un quadro “A” per ciascun cliente o fornitore, è presentatodai soggetti che hanno realizzato:- cessioni di beni;- prestazioni di servizi;- acquisti di beni;- acquisti di servizi.Importi delle operazioni im-ponibili (inclusa l’imposta), non imponibili, comprese le esportazioni, esenti e nonsoggette all’IVA, distinti per categoria, al netto delle note di variazione.

Periodicità trimestrale

• Il modello è presentato con riferimento ai 4 trimestri che compongono l’anno solare per i soggetti che hanno realizzato, nei 4 trimestri precedenti, una o più operazioni per un ammontare non superiore a € 50.000,00:

- per ciascun trimestre;

- e per ciascuna delle categorie di operazioni.

PERIODICITÀ MENSILE 

In tutti gli altri casi, il modello di comunicazione è presentato con riferimento a periodi mensili.

Qualora i soggetti con periodicità trimestrale superino la so-glia di € 50.000,00 nel corso di un trimestre, in relazione an-che ad una sola delle categorie di operazioni, essi procedono all’invio della comunicazione con periodicità mensile, con riferimentoai mesi del trimestre in cui tale soglia è superata.

In tal caso, occorre barrare lacasella Variazione periodicità del frontespizio del modello.

MODALITÀ DIPRESENTAZIONE

Il modello di comunicazio-ne deve essere presentatoall’Agenzia delle Entrate esclusivamente in via te-lematica.

È esclusa ogni altramodalità di presenta-zione.

• I soggetti che scelgono di trasmettere direttamente la comunicazione devono obbligatoriamente avvalersi del serviziotelematico:

- Entratel, qualora sussista l’obbligo di presentare ilMod. 770 semplificato o ordinario, in relazione ad un numero di soggetti superiore a 20;

- Internet (Fisconline), qualora sussista l’obbligo di pre-sentare la dichiarazione dei sostituti d’imposta in rela-zione ad un numero di soggetti non superiore a 20, ov-vero non sussista l’obbligo di presentare la dichiarazio-ne dei sostituti d’imposta.

• La presentazione può avvenire tramite gli intermediari abilitati, che sono obbligati alla trasmissione avvalendosi del servizio telematico Entratel:

- delle comunicazioni da loro predisposte per conto deldichiarante;

- delle comunicazioni predisposte dal contribuente per lequali hanno assunto l’impegno della presentazione pervia telematica.

RICEVUTA DI INVIO

La comunicazione dell’Agenzia delle Entrate, attestante l’avvenuta presentazione del modello, è trasmessa telematicamente all’utente che ha effettuato l’invio ed è consultabile nella Sezione Ricevute del sito http://telematici.agenziaentrate.gov.it.