Articoli e news

16/09/2013 10:21

Revisori legali e il nuovo registro

Sole 24 Ore e Italia Oggi hanno dedicato alcuni articoli di approfondimento agli adempimenti in scadenza il 23 settembre a carico dei revisori legali che vogliono iscriversi nel nuovo registro, anche alla luce dei chiarimenti pubblicati sul sito del Mef.

Leggi tutto...

16/09/2013 10:20

Enti pubblici tenuti alla contabilità civilistica

Enti pubblici tenuti alla contabilità civilistica, a seguito del chiarimento fornito in data 10 settembre dalla Ragioneria generale dello stato con la circolale n° 35 ...

Leggi tutto...

05/09/2013 12:17

Perdite su crediti concorsuali e periodo di deducibilità

L’art. 101, co. 5, secondo periodo, del D.P.R. n. 917/1986 riconosce la rilevanza fiscale delle perdite su crediti a partire dalla data di apertura della procedura concorsuale, senza, tuttavia, considerare i diversi momenti successivi – sino alla chiusura del relativo iter – in cui è possibile individuare, con ragionevole oggettività, la parte di credito effettivamente non più recuperabile.

Leggi tutto...

05/09/2013 12:14

Lease back, civilistica e principi contabili

L’operazione di “sale and lease back” rappresenta un contratto atipico con il quale un determinato soggetto cede, a fronte di un corrispettivo, un proprio bene ad una società di leasing, la quale concede il medesimo cespite, in locazione finanziaria, allo stesso venditore. Quest’ultimo, al termine del contratto di locazione, e previo esercizio del diritto di riscatto, potrà rientrare nella piena disponibilità del bene. In altri termini, l’operazione in parola – che rappresenta una particolare forma di finanziamento – permette al soggetto proprietario di un bene di ottenere della liquidità immediata, senza che ciò precluda allo stesso di beneficiare della disponibilità del bene ceduto, potendo, invece, continuare ad utilizzarlo, nello svolgimento della propria attività di impresa. Dalla vendita del bene alla società di leasing potrebbe emergere una plusvalenza, il cui trattamento contabile è definito dall’art. 2425-bis c.c., secondo cui ”le plusvalenze derivanti da operazioni di compravendita con locazione finanziaria al venditore sono ripartite in funzione della durata del contratto di locazione”.

Leggi tutto...

18/06/2013 09:29

Professionisti e indagini finanziarie con ordinanza 27/29/2013

Il Sole 24 Ore dedica un articolo ai controlli sui professionisti, in particolare quelli legati alla presunzione a favore del Fisco che trasforma i prelievi bancari senza indicazione del beneficiario in compensi non dichiarati.

Leggi tutto...

18/06/2013 09:28

Registro revisori innativi

ItaliaOggi informa che è online sul portale della revisione legale del Mef il modello RL-99 da utilizzare per l’iscrizione nella sezione ‘inattivi’ del registro dei revisori legali.

Leggi tutto...

IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI

1 - Ottenere le schede riassuntive dei valori di libro delle immobilizzazioni, dei fondi di ammortamento e quadrarle con i saldi del bilancio di verifica, col mastro, con il libro dei beni ammortizzabili e con i partitari, se esistono.

2 - Ottenere inoltre per ciascuna categoria di cespiti, un riepilogo dei movimenti intervenuti nei relativi conti nell'esercizio (saldi iniziali, incrementi, decrementi e saldi finali).
3 - Riscontrare i saldi di apertura con le carte di lavoro dell'anno precedente.
4 - Verificare a campione l'esistenza fisica dei cespiti acquistati nell'anno e rivedere l'adeguatezza del sistema di controllo interno sui cespiti esistenti, inclusi quelli acquisiti negli esercizi precedenti.
5 - Durante l'ispezione fisica prendere nota di eventuali cespiti inutilizzati o in cattive condizioni e valutare l'opportunità di stanziare una idonea riserva.
6 - Controllare che per i singoli cespiti siano accese singole schede, che essi siano etichettati e che vengano periodicamente effettuati controlli fisici.
7 - Per selezionati incrementi di cespiti controllare, a campione, i documenti a sostegno per l'evidenza di approvazione, proprietà e corretto trattamento contabile.

8 - Verificare che la valutazione delle immobilizzazioni di proprietà avvenga con il criterio del "costo".

9 - Rivedere criticamente i conti accesi alle "manutenzioni e riparazioni" e la politica di capitalizzazione effettuata dalla Società per assicurarsi che i costi siano adeguatamente spesati o capitalizzati.

10 - Effettuare il ricalcolo degli ammortamenti a quote ordinarie e costanti e valutare l'effetto delle differenze sul patrimonio e sull'utile.

11 - Controllare che i valori dei cespiti e dei relativi fondi riportati in bilancio quadrino con quelli del Libro beni ammortizzabili.
12 - Verificare la corretta tenuta del "Libro dei beni ammortizzabili".
13 - Verificare la correttezza degli ammortamenti applicati dalla Società e tracciare tali ammortamenti al conto economico ed al libro cespiti.
14 - Riportare un breve "memo" sulla politica di ammortamento applicata dalla Società evidenziando anche le aliquote di ammortamento applocate.
15 - Controllare la classificazione e la descrizione dei conti relativi alle immobilizzazioni tecniche.
16 - Assicurarsi se esistono delle coperture assicurative sui cespiti e, nel caso, riportare:
   a) le polizze esistenti con le date di scadenza;
   b) la corrispondenza tra il valore assicurato ed il valore economico dei beni;
   c) i beneficiari della copertura.
17 - Per le dismissioni di beni verificare:
   a) l'accuratezza matematica delle schede che riportano gli storni di cespiti;
   b) che siano corrette le corrispondenti riduzioni dei fondi di ammortamento;
   c) che le schede (ed il libro cespiti) riportino le plus-minusvalenze risultanti;
   d) che le alienazioni siano adeguatamente documentate (verbali, fatture ecc.).
   e) che l'utile o la perdita siano stati correttamente contabilizzati;
   f) che i prezzi di cessione siano ragionevoli.
18 - Verificare se per le immobilizzazioni acquisite (macchinari, impianti) esistono dei verbali di collaudo.
19 - Verificare la correttezza e la continuità dei principi contabili adottati (vita utile, politica di capitalizzazione, aliquote di amm.to ecc.).
20 - Considerare se un acquisto di cespiti possa implicare una successiva eliminazione di cespiti eistenti. Se così, verificare che tale eliminazione sia avvenuta e sia stata contabilizzata.
21 - Accertarsi che non venga calcolato l'ammortamento sui cespiti completamente ammortizzati.
22 - Accertarsi che per le categorie "Immobili" e "autoveicoli/autovetture" (e comunque per i beni iscritti in pubblici registri) il libro cespiti sia tenuto correttamente.
23 - Analizzare e verificare il contenuto delle note illustrative ed esaminare la documentazione di supporto a seconda della necessità.
24 - Informarsi se sui cespiti esistono delle garanzie (ipoteche, pegni ecc.) e, nel caso, riepilogarli ed assicurarsi che vengano correttamente evidenziati in bilancio (conti d'ordine ecc.)
25 - Accertarsi che i riscatti dei beni in leasing vengano trattati contabilmente in modo corretto.
26 - Controllare la corretta gestione dei beni inferiori al milione.
27 - Accertare che tutti gli incrementi o decrementi di cespiti documentati nei verbali delle riunioni del Consiglio o dell'Alta Direzione siano correttamente riflessi in bilancio.
28 - Controllare che i contributi in conto capitale (per acquisizioni di cespiti) vengano trattati in modo corretto.
29 - Per i cespiti rivalutati assicurarsi che la quota di ammortamento sia calcolata sul valore al lordo della rivalutazione.
30 - In caso di rivalutazioni avvenute nel periodo:
   a) ottenere e rivedere criticamente le istruzioni date al valutatore per assicurarsi che i criteri di valutazione siano coerenti con il previsto utilizzo del bene;
   b) ottenere documentazione della valutazione.
31 - Rivedere criticamente le aliquote di ammortamento in relazione a:
   a) vita del cespite e cambiamento delle condizioni aziendali;
   b) politica di rimpiazzo dei cespiti;
   c) esperienza del cliente in merito a utili e perdite nei decrementi dei cespiti;
   d) coerenza con i precedenti periodi.
32 - Assicurarsi che i cespiti assicurino il rispetto delle attuali legislazioni ambientali, di sicurezza sul lavoro e antinfortunistiche. Informarsi su eventuali infortuni causati dalle macchine.
33 - Verificare se nel corso dell'anno siano avvenute distruzioni di cespiti e, nel caso, assicurarsi che esse siano avvenute nel rispetto delle leggi attualmente in vigore.
34 - Per le immobilizzazioni tecniche derivanti da costruzioni interne (COMMESSE) verificare che:
   a) esista un dettaglio delle capitalizzazioni e questo quadri con il bilancio;
   b) che le capitalizzazioni siano adeguatamente documentate sia con riguardo alla manodopera che ai costi di materiale;
   c) che siano autorizzate ed approvate per la loro iscrizione in bilancio;
   d) che abbiano una utilità futura;
   e) che la politica di ammortamento delle capitalizzazioni sia corretta in funzione della loro utilità.
35 - Se vi sono degli anticipi su immobilizzazioni assicurarsi che il loro trattamento contabile sia corretto.
36 - Assicurarsi che l'ammortamento dei cespiti sia effettuato solo se il bene è entrato in funzione.
37 - Redigere un breve memo riepilogando i controlli effettuati sui cespiti nonchè le osservazioni rilevate.
38 - Assicurarsi che gli argomenti più significativi emersi dal lavoro di revisione  sulle "immobilizzazioni materiali" siano adeguatamente rilevati e documentati per l'inclusione nella Lettera alla Direzione.
39 - Assicurarsi che tutti gli argomenti che richiedono il parere della Direzione siano adeguatamente rilevati per la loro inclusione nella "Lettera di Attestazione".
40 - Redigere l'apposita caposcheda di sezione riportando le eventuali note ed osservazioni o aggiustamenti proposti ed inserirla all'inizio della sezione "immobilizzazioni materiali".