Articoli e news

16/09/2013 10:21

Revisori legali e il nuovo registro

Sole 24 Ore e Italia Oggi hanno dedicato alcuni articoli di approfondimento agli adempimenti in scadenza il 23 settembre a carico dei revisori legali che vogliono iscriversi nel nuovo registro, anche alla luce dei chiarimenti pubblicati sul sito del Mef.

Leggi tutto...

16/09/2013 10:20

Enti pubblici tenuti alla contabilità civilistica

Enti pubblici tenuti alla contabilità civilistica, a seguito del chiarimento fornito in data 10 settembre dalla Ragioneria generale dello stato con la circolale n° 35 ...

Leggi tutto...

05/09/2013 12:17

Perdite su crediti concorsuali e periodo di deducibilità

L’art. 101, co. 5, secondo periodo, del D.P.R. n. 917/1986 riconosce la rilevanza fiscale delle perdite su crediti a partire dalla data di apertura della procedura concorsuale, senza, tuttavia, considerare i diversi momenti successivi – sino alla chiusura del relativo iter – in cui è possibile individuare, con ragionevole oggettività, la parte di credito effettivamente non più recuperabile.

Leggi tutto...

05/09/2013 12:14

Lease back, civilistica e principi contabili

L’operazione di “sale and lease back” rappresenta un contratto atipico con il quale un determinato soggetto cede, a fronte di un corrispettivo, un proprio bene ad una società di leasing, la quale concede il medesimo cespite, in locazione finanziaria, allo stesso venditore. Quest’ultimo, al termine del contratto di locazione, e previo esercizio del diritto di riscatto, potrà rientrare nella piena disponibilità del bene. In altri termini, l’operazione in parola – che rappresenta una particolare forma di finanziamento – permette al soggetto proprietario di un bene di ottenere della liquidità immediata, senza che ciò precluda allo stesso di beneficiare della disponibilità del bene ceduto, potendo, invece, continuare ad utilizzarlo, nello svolgimento della propria attività di impresa. Dalla vendita del bene alla società di leasing potrebbe emergere una plusvalenza, il cui trattamento contabile è definito dall’art. 2425-bis c.c., secondo cui ”le plusvalenze derivanti da operazioni di compravendita con locazione finanziaria al venditore sono ripartite in funzione della durata del contratto di locazione”.

Leggi tutto...

18/06/2013 09:29

Professionisti e indagini finanziarie con ordinanza 27/29/2013

Il Sole 24 Ore dedica un articolo ai controlli sui professionisti, in particolare quelli legati alla presunzione a favore del Fisco che trasforma i prelievi bancari senza indicazione del beneficiario in compensi non dichiarati.

Leggi tutto...

18/06/2013 09:28

Registro revisori innativi

ItaliaOggi informa che è online sul portale della revisione legale del Mef il modello RL-99 da utilizzare per l’iscrizione nella sezione ‘inattivi’ del registro dei revisori legali.

Leggi tutto...

Fisco e Conti > Archivio Fisco e conti > Modulistica societaria > Esempio delibera CDA - poteri bancari

DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE- POTERI BANCA

DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETA'

…………………………………

 

Il giorno .............................. alle ore .................... (anteriore al 13/11/2006) si è riunito il Consiglio di Amministrazione della società _____________________________, per discutere sul seguente ordine del giorno:

1)     Apertura c/c – richiesta affidamenti - attribuzione dei poteri di firma;

2)   varie ed eventuali.

Assume la presidenza il Presidente, il Sig. ______________________________,  che nomina segretario il Sig. ___________________________________ e che, constatata la validità, a termini di statuto, della odierna adunanza, dichiara aperta la riunione.

Premesso che ai sensi dell'art. 17 dello statuto sociale il Consiglio di Amministrazione è investito di tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione, il Presidente comunica che, per una più agevole gestione societaria, si rende necessario richiedere alla Banca ________________________, i seguenti affidamenti:

-          Una nuova apertura di credito in conto corrente da utilizzare per anticipo contratti e/o fatture proforma export fino ad Euro ___________________, a tempo indeterminato

-          La diminuzione ad Euro ___________________ del fido promiscuo utilizzabile per anticipi su effetti e/o ricevute bancarie salvo buon fine e/o anticipo su fatture Italia e/o anticipo fatture Export, a tempo indeterminato,

-          il rinnovo dell’apertura di credito in conto corrente fino ad Euro ___________________, a tempo indeterminato nonché l’apertura di un nuovo c/c, delegando i poteri per i compimento delle operazioni bancarie;

Il Presidente invita quindi il Consiglio di Amministrazione a deliberare sull’argomento. Dopo esauriente discussione all’unanimità

DELIBERA

di accogliere la proposta del Presidente delegando il Sig. _________________ i poteri per:

-          l’apertura di un nuovo c/c;

-          richiedere gli affidamenti suddetti, concordando prezzi e condizioni, sottoscrivendo tutta la documentazione necessaria per la richiesta ed il perfezionamento degli affidamenti, ed il loro futuro rinnovo;

-          compiere tutte le operazioni bancarie di ordinaria amministrazione nessuna esclusa, ivi compresi gli utilizzi oltre i limiti concessi;

-          delegare terzi per il compimento delle operazioni bancarie di ordinaria amministrazione;

-          il tutto con promessa di rato e valido senza che nessuna eccezione possa mai essere opposta per carenza di poteri e ratificando l’operato sino ad ora svolto.

(AGGIUNGERE PER POTERI DI RICHIESTA AFFIDAMENTI IN GENERALE)

Il Consiglio delibera inoltre di attribuire al Presidente pro tempore, attualmente nella persona del Sig. _________________, i poteri per la richiesta ed il perfezionamento di qualsiasi tipo di affidamento, nonché il loro futuro rinnovo o proroga, presso la Banca …………………………………

Essendo esaurito il secondo punto all'ordine del giorno e nessuno più prendendo la parola al secondo "varie ed eventuali", viene redatto ed approvato il presente verbale ed il Presidente toglie la seduta alle ore ............................ .

 

IL SEGRETARIO                                                                               IL PRESIDENTE

.............................                                                                                    ............................