Articoli e news

16/09/2013 10:21

Revisori legali e il nuovo registro

Sole 24 Ore e Italia Oggi hanno dedicato alcuni articoli di approfondimento agli adempimenti in scadenza il 23 settembre a carico dei revisori legali che vogliono iscriversi nel nuovo registro, anche alla luce dei chiarimenti pubblicati sul sito del Mef.

Leggi tutto...

16/09/2013 10:20

Enti pubblici tenuti alla contabilità civilistica

Enti pubblici tenuti alla contabilità civilistica, a seguito del chiarimento fornito in data 10 settembre dalla Ragioneria generale dello stato con la circolale n° 35 ...

Leggi tutto...

05/09/2013 12:17

Perdite su crediti concorsuali e periodo di deducibilità

L’art. 101, co. 5, secondo periodo, del D.P.R. n. 917/1986 riconosce la rilevanza fiscale delle perdite su crediti a partire dalla data di apertura della procedura concorsuale, senza, tuttavia, considerare i diversi momenti successivi – sino alla chiusura del relativo iter – in cui è possibile individuare, con ragionevole oggettività, la parte di credito effettivamente non più recuperabile.

Leggi tutto...

05/09/2013 12:14

Lease back, civilistica e principi contabili

L’operazione di “sale and lease back” rappresenta un contratto atipico con il quale un determinato soggetto cede, a fronte di un corrispettivo, un proprio bene ad una società di leasing, la quale concede il medesimo cespite, in locazione finanziaria, allo stesso venditore. Quest’ultimo, al termine del contratto di locazione, e previo esercizio del diritto di riscatto, potrà rientrare nella piena disponibilità del bene. In altri termini, l’operazione in parola – che rappresenta una particolare forma di finanziamento – permette al soggetto proprietario di un bene di ottenere della liquidità immediata, senza che ciò precluda allo stesso di beneficiare della disponibilità del bene ceduto, potendo, invece, continuare ad utilizzarlo, nello svolgimento della propria attività di impresa. Dalla vendita del bene alla società di leasing potrebbe emergere una plusvalenza, il cui trattamento contabile è definito dall’art. 2425-bis c.c., secondo cui ”le plusvalenze derivanti da operazioni di compravendita con locazione finanziaria al venditore sono ripartite in funzione della durata del contratto di locazione”.

Leggi tutto...

18/06/2013 09:29

Professionisti e indagini finanziarie con ordinanza 27/29/2013

Il Sole 24 Ore dedica un articolo ai controlli sui professionisti, in particolare quelli legati alla presunzione a favore del Fisco che trasforma i prelievi bancari senza indicazione del beneficiario in compensi non dichiarati.

Leggi tutto...

18/06/2013 09:28

Registro revisori innativi

ItaliaOggi informa che è online sul portale della revisione legale del Mef il modello RL-99 da utilizzare per l’iscrizione nella sezione ‘inattivi’ del registro dei revisori legali.

Leggi tutto...

Fisco e Conti > Revisione legale dei conti e fogli di lavoro > News revisione legale dei conti

New correlate Revisione legale dei conti

Valutazione e accettazione dell’incarico da parte del revisore legale

Il Sole 24 Ore dedica un articolo alla valutazione e l’accettazione dell’incarico da parte del revisore legale. Prima di accettare l'incarico il revisore è infatti tenuto a valutare tutte le possibili criticità e le ripercussioni che la propria scelta può comportare. La procedura di accettazione è infatti già parte del cosiddetto sistema interno di controllo della qualità del soggetto abilitato. I principi di revisione applicabili (Isa 220 e Isqc 1) impongono di dotarsi di procedure che consentano di raggiungere una ragionevole sicurezza di accettare e mantenere solo i clienti e gli incarichi per i quali siano state valutate determinate condizioni a partire dall'integrità del cliente. Valutare l'integrità al momento dell'accettazione è difficile, ma potranno essere utili sia le fonti interne che esterne, con il rispetto della privacy.  

 (Il  Sole 24 Ore, Raffaele D’Alessio/Andrea Redeghieri, 06.12.10)

 

Falso in revisione

Il Sole 24 Ore dedica un articolo di approfondimento al falso in revisione. Il Gip del Tribunale di Milano, con la sentenza n. 12468/10 del 10 novembre scorso, ha chiarito che il falso in revisione non rientra più nell'elenco dei reati presupposto del Dlgs. 231/2001 sulla responsabilità amministrativa da reato degli enti. Questa è una delle conseguenze dell'entrata in vigore del decreto legislativo n. 39/2010. La mancanza di coordinamento delle norme salva le società di revisione dalla possibilità di incorrere in sanzioni amministrative per l'operato dei propri partner o dei soggetti che per loro conto sono responsabili della revisione.

 (Il Sole 24 Ore, Pierpaolo Ceroli/Stefano Cocchini, 06.12.10)

Revisori enti locali

Le disposizioni contenute rispettivamente nei commi 2, 3 e 6 dell'articolo 6 del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78 convertito con modificazioni nella legge 30 luglio 2010, n. 122 del dl 78 non si applicano agli organi di controllo contabile degli enti locali. Escluse dalla normativa anche le spettanze del collegio sindacale.

 (Italia Oggi, Antonino Borghi/Davide Di Russo, 10.12.10)