Articoli e news

16/09/2013 10:21

Revisori legali e il nuovo registro

Sole 24 Ore e Italia Oggi hanno dedicato alcuni articoli di approfondimento agli adempimenti in scadenza il 23 settembre a carico dei revisori legali che vogliono iscriversi nel nuovo registro, anche alla luce dei chiarimenti pubblicati sul sito del Mef.

Read more …

16/09/2013 10:20

Enti pubblici tenuti alla contabilità civilistica

Enti pubblici tenuti alla contabilità civilistica, a seguito del chiarimento fornito in data 10 settembre dalla Ragioneria generale dello stato con la circolale n° 35 ...

Read more …

05/09/2013 12:17

Perdite su crediti concorsuali e periodo di deducibilità

L’art. 101, co. 5, secondo periodo, del D.P.R. n. 917/1986 riconosce la rilevanza fiscale delle perdite su crediti a partire dalla data di apertura della procedura concorsuale, senza, tuttavia, considerare i diversi momenti successivi – sino alla chiusura del relativo iter – in cui è possibile individuare, con ragionevole oggettività, la parte di credito effettivamente non più recuperabile.

Read more …

05/09/2013 12:14

Lease back, civilistica e principi contabili

L’operazione di “sale and lease back” rappresenta un contratto atipico con il quale un determinato soggetto cede, a fronte di un corrispettivo, un proprio bene ad una società di leasing, la quale concede il medesimo cespite, in locazione finanziaria, allo stesso venditore. Quest’ultimo, al termine del contratto di locazione, e previo esercizio del diritto di riscatto, potrà rientrare nella piena disponibilità del bene. In altri termini, l’operazione in parola – che rappresenta una particolare forma di finanziamento – permette al soggetto proprietario di un bene di ottenere della liquidità immediata, senza che ciò precluda allo stesso di beneficiare della disponibilità del bene ceduto, potendo, invece, continuare ad utilizzarlo, nello svolgimento della propria attività di impresa. Dalla vendita del bene alla società di leasing potrebbe emergere una plusvalenza, il cui trattamento contabile è definito dall’art. 2425-bis c.c., secondo cui ”le plusvalenze derivanti da operazioni di compravendita con locazione finanziaria al venditore sono ripartite in funzione della durata del contratto di locazione”.

Read more …

18/06/2013 09:29

Professionisti e indagini finanziarie con ordinanza 27/29/2013

Il Sole 24 Ore dedica un articolo ai controlli sui professionisti, in particolare quelli legati alla presunzione a favore del Fisco che trasforma i prelievi bancari senza indicazione del beneficiario in compensi non dichiarati.

Read more …

18/06/2013 09:28

Registro revisori innativi

ItaliaOggi informa che è online sul portale della revisione legale del Mef il modello RL-99 da utilizzare per l’iscrizione nella sezione ‘inattivi’ del registro dei revisori legali.

Read more …

Cndcec, nuove norme di comportamento

01/12/2010 15:03 by Armellino Ermanno



Italia Oggi dedica una pagina di approfondimento alle osservazioni formulate da ordini e associazioni professionali sulle bozze delle nuove norme di comportamento del collegio sindacale, pubblicate sul sito del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili.

Per accertare l'incarico il sindaco deve assicurare di poter garantire la partecipazione a tutte le verifiche sindacali, ai cda, ai comitati esecutivi, alle assemblee. Insufficiente è la sola partecipazione ai 2/3 delle riunioni.

I sindaci devono riunirsi almeno cinque volte l'anno. Queste sono alcune delle considerazioni condivise da ordini ed associazioni professionali sulle bozze delle norme del collegio sindacale. In particolare l’ordine di Milano punta l’attenzione sull’indipendenza dei sindaci; l’Ordine di Roma rileva che il criterio del cumulo degli incarichi stabiliti dalla Consob per le società quotate potrebbe essere utilizzabile anche le società non quotate; l’Ordine di Ancona punta sulla trasparenza sottolineando che la dichiarazione debba essere presentata con congruo anticipo rispetto alla nomina di sindaco per valutare eventuali incompatibilità.

L'Ungdec ritiene che il limite di 20 incarichi per ciascun sindaco, previsto dall'articolo 14, debba trasformarsi da indice di autovalutazione a limite assoluto e invalicabile per ciascun professionista. Infine Assirevi concentra la propria attenzione sul fatto che il concetto di rete, introdotto dal dlgs 39/2010, debba sostanzialmente valere anche per l’incompatibilità dei sindaci e soprattutto sulla considerazione che lo scambio informativo fra collegio sindacale e organo di revisione contabile debba risultare maggiormente biunivoco e non focalizzato sulle richieste dei sindaci ai revisori. In relazione a ciò, sarebbe auspicabile, secondo Assirevi, che venisse previsto che anche il revisore possa chiedere ai sindaci informazioni sui rischi generici dell’azienda, sulle notizie che si possono trarre in merito all’osservanza della legge e dello statuto, sulle questioni che i sindaci hanno appreso dagli amministratori e in generale sulle altre informazioni acquisibili solo dall’organo di controllo interno.

 (fonte:Italia Oggi, , 24.11.10)

 

Go back